ROCCHI ALESSANDRO

GROTTAMMARE (AP)

Oggi e' il 20-Aug-19 sono le 02:59
il mio pensiero...politico

Quando frequentavo le scuole superiori avevo iniziato ad avvicinarmi alla vita politica della nostra citta' constatando pero' l'esistenza di 'barriere all'ingresso'.
Studente universitario prima, Ufficiale della Marina Militare poi, per diverso tempo mi sono allontanato da quell'ambiente.
Tornato stabilmente a Grottammare constatai che qualcosa nel modo di fare politica a livello locale era cambiato. Prendendo parte agli incontri organizzati nell'ambito della 'democrazia partecipata' notai come era cambiato il rapporto tra amministratori e cittadini. Quest'ultimi venivano coinvolti nel determinare gli interventi piu' urgenti da realizzare nel loro quartiere e di stabilirne la priorita' e, inoltre, venivano informati su come le risorse a disposizione erano utilizzate attraverso l'illustrazione del bilancio comunale.
Questo nuovo modo di porsi nei confronti dei cittadini, la maggiore trasparenza di come veniva gestita la 'cosa pubblica', e' stato per me uno stimolo a partecipare maggiormente alle scelte riguardanti l'amministrazione del nostro comune.
Dapprima ho contribuito alla costituzione del Comitato di Quartiere della zona in cui risiedo (Stazione) con lo scopo di poterne individuare insieme agli altri le esigenze, elaborarle e poterle poi esporre all'amministrazione.
Successivamente ho iniziato a partecipare agli incontri settimanali, aperti a chiunque voglia parteciparvi, del movimento 'Solidarieta' e Partecipazione' nei quali vengono prese le principali decisioni amministrative e dove ognuno puo' esporre le proprie idee.
Da subito mi sono riconosciuto nei principi ispiratori del movimento che, operando in tale maniera, e' riuscito, a partire da meta' degli anni '90, a cambiare Grottammare a tutti i livelli, urbanistico, culturale, ambientale, della solidarieta'' ai piu' deboli.
Parallelamente ho aderito al partito 'La Margherita' dove ho ricoperto l'incarico di segretario della sezione locale fino al momento della costituzione del nuovo Partito Democratico.
Ho scelto quindi di dare la mia disponibilita' a candidarmi nella lista 'Solidarieta' e Partecipazione' per poter dare in prima persona il mio contributo alla realizzazione del programma elaborato in questi ultimi mesi dai tanti aderenti al movimento.
Nonostante gia' molto sia stato fatto, sono certo che saremo in grado di migliorare ulteriormente 'la qualita' della vita' della nostra citta', portando avanti iniziative in campo ambientale, del risparmio energetico, del riciclo dei rifiuti, dell'abbattimento delle barriere architettoniche, dell'aiuto alle famiglie che incontrano maggiori difficolta', dell'incentivazione all'utilizzazione di mezzi di locomozione meno inquinanti.
Resta solo da rimboccarsi le maniche e darsi da fare!.

Alessandro Rocchi.